giovedì 28 giugno 2012

* Macrobiotica * - Cose da avere in cucina.

A grande richiesta (si fa per dire...), ecco qui un vademecum di cosa comprare per poter iniziare a cucinare e a mangiare secondo i principi macrobiotici.

Ho pensato a lungo a come rendere interessante questo post, perchè l'istinto era quello di scrivere e basta, ma tante cose rimangono più impresse vedendo le foto, ma fotografare le cose che ho a casa non è il massimo, visto che sono confezioni già aperte, accartocciate e da battaglia, quindi ho pensato di prendere in prestito le foto di Emporio Ecologico, che è un negozio online molto fornito.

Prima di tutto vediamo che cosa buttare (scherzo, non si butta via niente, si porta la confezione alla fine e non si compra mai mai mai più!):

- Zucchero (bianco, di canna, miele, sciroppo d'acero... tutto, via tutto)
- Pasta, farine e riso bianchi
- Carni rosse
- Caffè
- Sale marino iodato, o raffinato (insomma, il classico sale da supermercato)


Se state ancora leggendo, dopo lo shock del caffè, vi ringrazio davvero di cuore. :)

Allora, entriamo nel vivo: cose che assolutamente si devono comprare:

- Riso integrale: non deve mancare MAI. Ce n'è di tutti i tipi: corto, lungo, basmati, thai, rosso, nero... Potete sbizzarrirvi anche con i colori per non cadere nella monotonia da "riso in bianco". Il costo parte dai 2,5 € al chilo in su. Deve tassativamente essere biologico. Piuttosto niente. Teniamo conto che il riso integrale ha ancora la pellicina che avvolge il chicco, quindi potrebbe avere una serie di schifezze attaccate (pesticidi, concimi...), perciò, per evitare di mangiarle, compriamo solo riso integrale biologico.

- Malto: al posto dello zucchero. Non aspettatevi lo stesso gusto, perchè è leggermente diverso. Io non lo amo nelle bevande, lo uso più che altro per i dolci. Esiste di riso, di mais, di orzo e via dicendo; è l'unico dolcificante non raffinato.Sembra miele, ma è più denso. Lo odierete perchè è appiccicosissimo, ma basta solo prendere la mano ad usarlo. Si scioglie nell'acqua calda.
Si presenta in barattolini di varie misure, e costa dai 3 euro in su. Dura parecchio. Consiglio di prendere i vasetti piccoli finchè non avrete individuato quale tipo preferite. Dopodichè passate al vaso grande, che è mooolto più conveniente.

- Pasta integrale: ormai si trova anche nei supermercati. Io in genere prendo quella marca Coop, ma ho visto che c'è anche marca Carrefour (è identica), o anche alla Lidl (ha una confezione sul verde... ed è pure biologica). Vale lo stesso discorso del riso. Biologico is better.

- Salsa di soya. Abbandonate quella che si trova nei supermercati nel reparto "esotici", e compratene una biologica. Io ne uso due tipi: per cucinare o da aggiungere in cottura uso Shoyu, mentre per condire a crudo uso Tamari. Shoyu è meno intenso, e anche più economico. Si aggirano sui 3-4 € a seconda del tipo (tamari anche 6...). Anche qui consiglio il bottiglione ;)


- Sale marino integrale: mi raccomando. INTEGRALE. Non iodato, non altre cose strane. Il semplice cloruro di sodio non aiuta a perdere peso o a depurare. Il sale è yang ed è abbastanza estremo: ecco perchè si tende a preferire la salsa di soya, che ha le energie più equilibrate. Quello iodato non ha senso, poichè prima lo iodio viene tolto e poi aggiunto in altra forma. Prendete solo sale marino integrale. Siamo intorno a 1,50 al chilo. Ne userete poco.


- Alghe: sono ricche di sali minerali e fanno bene. Non tutti gradiscono il sapore. La scelta è molto ampia, per iniziare io consiglieri la kombu, che si usa nella cottura dei legumi per renderli più digeribili, per aggiungere sali minerali alla dieta e per dare un sapore più salato ma senza salare. Il costo è di circa 4 € a confezione. Dura tantissimo, basta non tenerla in zone umide. Chiudendo il sacchettino si conserva per anni, a dispetto di quello che dice la data di scadenza. Se ne usa un francobollo a persona. Capite bene che vi durerà parecchio, anche perchè ogni pezzo può essere utilizzato per due cotture.

- Legumi: lenticchie, ceci e azuki sono un must. Le lenticchie sono favolose. Cuociono in 35 minuti senza ammollo, quindi potete tranquillamente dimenticarvi di metterle in acqua prima di uscire di casa. I prezzi variano, a seconda della varietà e del legume, partono dai 2 € per 500 gr. Io ormai prendo tutto biologico, tanto legumi e cereali sono cose che rendono tanto. Basti pensare che un bicchiere di lenticchie secche equivale a 3 bicchieri di lenticchie cotte.


- Farina integrale, o farina 2. Anche qui potete sbizzarrirvi (sempre restando sul biologico). Farro, grano duro, grano tenero, kamut, segale, grano saraceno, mais, avena, riso e chi più ne ha più ne metta. Sbizzarritevi con i mix. Poi approfondiremo in un post dedicato. Se non avete mai usato la farina integrale, conviene che proviate la 2 (semi-integrale). Se posso darvi un consiglio, non lesinate. Una buona farina vi cambia una focaccia o un dolce. I prezzi dipendono dal cereale e dalla marca, da un euro al chilo in poi.
- Tofu e seitan: non da tutti i giorni, ma ogni tanto non guastano. Il tofu potete farlo in casa, il seitan pure, ma è più laborioso. Qui non vi so aiutare molto perchè non sono molto ferrata. Il seitan non mi piace e il tofu me lo faccio, quindi non so indicarvi i prezzi. So che si trovano in commercio tofu di vario tipo, aromatizzati, affumicati, alle erbe, al curry e via dicendo.

Oltre a quanto sopra, naturalmente si aggiunge la verdura fresca. Se trovate vicino a voi un agricoltore è meglio (se non usa porcherie varie). Altrimenti anche un Gruppo d'Acquisto Solidale, o una qualche cascina che coltiva e vende, o eventualmente i contadini al mercato.
Insomma, vale la pena fare qualche ricerca.
Vedremo in un capitolo a parte quale verdura è bene consumare regolarmente e quale no.
Nel frattempo, se avete domande sono qui.

(ho dimenticato di sicuro qualcosa, aggiornerò senza dubbio)

11 commenti:

siberja ha detto...

Mi piacciono tantissimo i tuoi post sulla cucina macrobiotica, li aspetto sempre e prendo appunti :-)

emme ha detto...

lo shock da caffè, non ti nego l'ho avuto. insieme ad un tuffo al cuore!

posso decidere a priori di trasgredire??!!!
:P

scherzi a parte davvero interessantissimo questo post, da qualche tempo l'argomento interessa moltissimo anche a me che sono una vera neofita nonchè un'imbranata in cucina.

una domanda: ma perchè mi bocci anche il succo d'acero?

aspetto curiosa i prossimi aggiornamenti
:)
emme

Anonimo ha detto...

Ma il miele? posso usarlo?? dimmi di sì.. °____°


*elisa

Dony ha detto...

sono sempre interessanti questi post visto che conosco ben poco di questo tipo di alimentazione! Mi spieghi perchè scegliere il sale integrale? Non ci ho fatto caso al super ma devo trovarlo...

Arshes ha detto...

se vuoi te lo dico io quanto viene il seitan :D
se lo si compra al super è sui 3 per 250 grammi, se lo si autoproduce invece da un chilo di farina manitoba che costa tra i 2,50 euro e i 3 euro viene fuori circa un 600g di seitan (ed è mooooooooooooolto più buono di quello confezionato ^^)
anche per il tofu confezionato siamo li, 3,50 euro per il panetto da 400g, almeno al supermercato dove vado di solito :)
a me piacerebbe un post per spiegare come si autoproduce il tofu *_*

Federica ha detto...

Io ti invidio molto, ridurre gli alimenti che sconsigli sicuramente è un bene ma... privarsene del tutto a me sembra impossibile!!!

Alefabfour ha detto...

Grazieeee interessantissimo!
Ho letto però che il tofu in realtà non vien eutilizzato il seitan si ( ma a basse dosi ) .
Bene ho male stavo gia seguendo queste dritte... Adesso aspetto le ricette sulle cose "basic" perchè ho provato parecchie cose ma non sempre ottengo buoni risultati !
Grazie ancora i tuoi post sono sempre interessanti e mai noiosi !

Giada ha detto...

Sicuramente interessante...ma non potrei mai mangiare macrobiotico xD Già solo pensare di rinunciare alla pasta bianca, mi vien male xD

♥ Bambi ♥ Organic Cosmetics Reviews! ha detto...

ciao cara ^^ ormai sto commentando tutti i tuoi post di cucina LOL
Allora da poco ho iniziato a guardare da vicino la cucina macro e sono molto contenta nel vedere che abbiamo molto cose in comune io e lei (la macrobiotica intendo LOL). Io ormai sono ANNI che compro solo prodotti biologici e sono molto contenta. Gli oli di sesamo, lino e girasole sono un MUST nella mia cucina, assieme alle paste di kamut e farro. Per non parlare del sale integrale, la salsa shoyu e il malto d'orzo.. mi manca aggiungere le farine integrali (oggi ho comprato la farina tipo 2 per fare una focaccia) e le alghe che non so bene come usarle ne in quale momento. potresti fare un post speciale sulle alghe??? mi interessa parecchio!!!
ADORO LE TUE RICETTE!
un bacione enorme ^^

Alessandra
xoxo

Anonimo ha detto...

Mi turba più di tutto l'idea di rinunciare al caffè, e mi pare di aver letto in qualche altro tuo posto anche il latte... ma penso che comprerò un libro sull'argomento...
Elisa

Anonimo ha detto...

Ciao! ho letto l'altra tua risposta... ma in pratica proprio, con quanto malto sostituisci 100gr di zucchero? non riesco a trovare nulla on line!
Eli

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails