martedì 3 aprile 2012

* Cucina * - Come si tagliano le cipolle.

Lo so, vi chiederete quale possa essere l'utilità di un post del genere.
Tutte noi abbiamo tagliato cipolle e mai ci siamo poste il problema, e non è che devo arrivare io a spiegare.
Vediamo però dal punto di vista macrobiotico cosa succede.



Come abbiamo già detto, la macrobiotica si basa sull'energia.
Quando ho comprato il primo libro di cucina macrobiotica ho dovuto rivedere le basi, l'attrezzatura e i metodi. Ovviamente è stata una cosa graduale, non ho buttato via pentole e ingredienti per ricomprare da zero, però ho iniziato ad essere più attenta a un sacco di cose.

Ci sono varie tipologie di taglio, oggi vediamo quello che si usa per le cipolle poichè è il più comune.
E poi è propedeutico alla prossima ricetta di cucina :)

Procuratevi un tagliere di legno (io ho usato quello in abs altrimenti le foto venivano troppo scure!), un buon coltello da verdure (mooolto più grande di questo, il mio era in lavastoviglie, è questo dell'Ikea, dieci euro ben spesi) e la vostra cipolla.



Il taglio si fa per lungo, si parte dalla base e si arriva alla punta. Mai tagliare una cipolla a metà (a meno che non stiate facendo gli onion rings, in quel caso è concesso :).
Il motivo è semplice: si deve conservare l'energia della verdura. Tagliandola per lungo ogni fettina avrà racchiusa in sè ogni parte della cipolla: la punta, la pancia e il fondo, quindi l'energia della cipolla sarà ben conservata in ogni sua fettina; è come se la parte si portasse dietro le caratteristiche del tutto. Quando ci si alimenta questo è importante.

Quindi, tagliamo per comodità sedere e punta (il minimo indispensabile).


Appoggiamo la cipolla sul sedere (ancora con la buccia), e tagliamo a metà nel senso della lunghezza con gesto deciso.


Lo so che sembra una cretinata, ma, come vedete anche dall'interno, è diverso dal tagliarla nell'altro senso.


A questo punto possiamo togliere la buccia alla metà che ci interessa (l'altra lasciamola): anche qui, precisiamo che, sempre per conservare tutte le parti della verdura/frutta, la buccia non deve essere eliminata; va da sè che è importante prendere la verdura da un agricoltore di fiducia o almeno sceglierla biologica. Nel caso della cipolla si toglie lo strato più esterno (che non è buccia, ma è la cipolla stessa).


Dopodichè possiamo passare a fare le fettine sottili a piacere, io le lascio sempre leggermente spesse perchè mi piace ritrovare i pezzi nel piatto, ma va a gusti.


Ed ecco qui la nostra cipolla, piena di tutte le sue energie iniziali (o quasi).
Ricordiamo che la cipolla è un alimento importante: cresce sotto terra e abbastanza lentamente, quindi si classifica come Yang, perciò porta calore ed energia, è un alimento consigliato per l'inverno (Yin) perchè tende a riequilibrare il freddo.
Mi raccomando, in futuro niente più cipolla a cubetti, rondelle, ecc. :)

(per chi è arrivato fino alla fine, i miei più sentiti ringraziamenti :)

11 commenti:

Ms. Bunbury ha detto...

Fino alla fine! ;-)
In realtà ho iniziato a leggere tuta interessata, confesso, sperando mi svelassi il segreto per non pinagere tagliando cipolle! :-D
Poi però ho scoperto cose nuove! e interessanti...pur non essendo esperta del tema, d'ora in poi taglierò la cipolla come dici tu...ciao bella! msbx

Hermosa ha detto...

Ma lo sai che sono davvero interessanti questi post??? Grazie!

siberja ha detto...

io non uso molto la cipolla perchè mi fa stare male, ma è interessantissimo il discorso sul taglio (che se ho ben capito vale anche per altri ortaggi).

Arshes ha detto...

Io adoro la cipolla cruda e senza saperlo l'ho sempre tagliata in questo senso qui :)
Ma domanda, quando è necessario sminuzzarla? tipo per un soffritto o un risotto?

Valentina ha detto...

Wow interessante!

Spendi e Spandi ha detto...

Sto scoprendo un mondo! (E siamo solo a "come tagliare la cipolla"). Questa rubrica sulla cucina mi piace già un sacco!

Hermosa ha detto...

C'è un premio per te sul mio blog:)

Ale [Tredici] ha detto...

Ho letto tutto e... oddio, mi sento una persona diversa!

Theallamenta ha detto...

Ms. Bunbury mi spiace...io non piango con le cipolle, non so come mai, quindi non ho nessun trucchetto in proposito :)

Hermosa ma grazie a te!

Siberja sì, ci sono i tagli apposta per ogni verdura, ma il discorso delle energie non è applicabile a tutte. devo ancora studiarmi bene gli altri tipi di taglio :)

Arshes, io non la sminuzzo mai. Piuttosto taglio fettine sottili, ma non trito ^^

Valentina è ironico?? ;)

Spendi è davvero un mondo nuovo, almeno per me è stato così. e devo dire che la spinta maggiore me l'ha data la curiosità ^^

Ale grazie per aver letto tutto, apprezzo molto :)

Narcysa ha detto...

Che ho vinto? :D
Cmq, voglio ricette con altre verdure, le cipolle non mi piacciono :(

Violet ha detto...

fino alla fine :)
io adoro le cipolle!!
la prossima volta proverò a tagliarla così!! grazie mille per il post, non conoscevo tutte queste cose :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails